viraf

 

.... il 22 dicembre  ...  alle  ore 20:30 .....da Viraf a Casola.. .. al costo 12 euro (antipasto, pizza e bibita) .. ci sarà la tanto desiderata cena sociale della podistica Caserta. Conferma la tua presenza qui... guarda chi già ha confermatio la sua partecipazione qui

 

 

appertiIl mondo si divide tra alti e bassi, bianchi e neri, ricchi e poveri... e tra chi ha completato una Maratona e chi (ancora) non lo ha fatto. Non perché i primi siano migliori dei secondi, ma semplicemente perché chi ha alzato le braccia dopo aver corso 42 chilometri e 195 metri, porterà per sempre negli occhi e nel cuore delle sensazioni che è davvero difficile condensare in parole.

Le previsioni del tempo non promettevano bene, ma si sono smentite: in peggio! L'unica clemenza di Giove Pluvio è stata quella di attendere un secondo dopo lo start per iniziare a lacrimare, ma poi non c'è stata più tregua. Pioggia e vento, vento e pioggia, in un crescendo di intensità che ha reso davvero proibitive le condizioni di corsa. E' vero, così è limitata al massimo la disidratazione, e ci sente un po' più “eroi” (autoconvincimento utile a dimenticare la fatica!), ma quando intorno al 30simo km la temperatura è scesa bruscamente per il vento da nord, è stato davvero difficile scacciare dalla mente l'idea del ritiro, visto che le mani congelate non consentivano neanche di afferrare con facilità bicchieri ed alimenti al ristoro.

Ma parliamo delle cose belle di questa Firenze Marathon 2017, che sono tante! A partire dal clima che si respira in città già dal giorno prima, il Villaggio ben organizzato (anche se con temperatura equatoriale!), il centro città che, essendo tutto sommato abbastanza raccolto, alla vigilia della gara si popola di podisti, tanto che può capitare di trovarti nello stesso ristorante, allo stesso tavolo, con due compagni di squadra! (vero Ciro Pascarella I e Giuseppe Perrino?).